La mia giornata al Play

martedì 29 marzo 2011
Che non vi ho ancora raccontato del Play.
Vabè, non vi ho raccontato nemmeno del Rockin'Villas e nemmeno dell'appartamento dei miei zii che stava per esplodere con noi dentro, ma arriverò a raccontarvi anche quello.

Dunque, Play.
Festival del Gioco.
La più grande fiera del gioco in Italia.

Ingresso: 10 euro.
Ridotto con coupon: 8 euro.
Biglietto online: 7 euro.
Soci Coop Estense: 6.50 euro.
Mia: gratis.
Accompagnatore di Mia: gratis.

Ebbene sì: mi sono data da fare e ho vinto due biglietti.
Uno con le GGD di Modena e l'altro col profilo Facebook del Comune.

Tralasciando la mezz'ora persa nel rintracciare il biglietto del Comune, dato che nessuno sapeva del concorso, il Play è stato stupendo.
Dite un gioco: c'era.

Laser game, murder party, piste giant slot, arena, cena con delitto, miniaturine, wii e console varie, computer, paintball, carte, lego, calcio balilla, scacchi, puzzle, giochi di società...

Papi (il mio accompagnatore visto che Mr.Gnammy non poteva, i GANS o erano via o non erano interessati e Diego non è tornato in tempo) ha quasi vinto una maglietta del gruppo di Paintball.
Per vincerla bisognava indovinare il numero di palline presenti in un contenitore. Papi ha fatto qualche calcolo velocissimamente e ha detto 53. Erano 58!
Ha vinto una ragazza :)
(Io ho sparato 68 xD)

Qualche foto (fatte col cell, abbiate pazienza..)





















Se qualcuno è interessato a queste foto, ricordo il Creative Commons. Grazie.

Interpretazione dei sogni

• Sono quattro giorni di fila (e non è comunque la prima volta) che invece di svegliarmi, vestirmi e iniziare le mie attività... sogno solo di farlo. Anche due o tre volte di fila (nel senso: mi sveglio, mi accorgo che era un sogno e mi alzo. E invece no, anche quello era un sogno).
Così quando finalmente mi alzo mi accorgo di non aver fatto ancora nulla.

• Sono due giorni di fila che sogno Mr.Gnammolis. Ma qui direi che non c'è nulla di male...

• Sono cinque giorni (e anche qui non è la prima volta) che sogno di essermi trasferita nuovamente nella casa vecchia. Non so il motivo, ma la casa nuova improvvisamente viene abbandonata per il vecchio appartamento. E di tutte le stanze che ci sono, ovviamente sogno il bagno (mi lavo le mani, sistemo gli asciugamani, sistemo le tende e guardo sempre fuori dalla finestra).

Bon, psicoanalizzatemi.
e non ditemi che è grave...

http://belle-frasi-celebri.com/wp-content/uploads/2010/10/frasi-sui-sogni.jpg

E finalmente è Primavera...

lunedì 28 marzo 2011
...quindi:
- ballerine a go go
- gambe scoperte
- maniche corte
- giacca a casa
- più luce

e poi... finalmentehovistorapunzel

http://threeceebee.com/wp-content/uploads/2011/01/Pascal.jpg

Adobe Photoshop Cook

venerdì 25 marzo 2011

Nuovo Foursquare in html5

giovedì 24 marzo 2011

L'importanza di una strategia

Sempre più spesso mi ritrovo a scontrarmi con persone/gruppi che fanno dei social network il loro unico canale di informazione. Unico e ufficiale.

Perchè? Perchè va di moda? Perchè ce l'hanno tutti? Perchè si vuole arrivare a tutti?

E' essenziale, prima di aprire un nuovo canale di comunicazione, avere una strategia.
Perchè l'importante non è essere presente sui social cosi (ci sono tutti) ma come si è presenti.
 E soprattutto avere qualcosa da dire, altrimenti è inutile parlare no?

Se ci si apre ai social media senza avere le idee chiare, si rischia di perdere pubblico e clienti.

http://www.businessandblog.com/wp-content/uploads/2011/03/twitter-unfollow.png 
http://www.vincos.it/wp-content/uploads/2011/02/facebook-pages-unlike.png 

Come è facile bluffare

martedì 22 marzo 2011
In internet soprattutto.
Quante catene ricevo ogni giorno dalla stessa persona che puntualmente riceve le mie smentite?
E poi mi risponde nuovamente "ah meno male che ci sei tu"
(e intanto mi hai riempito di nuovo la casella -.-)

Oggi è il turno di questa immagine.
Panda giapponese che, terrorizzato dopo il terremoto, abbraccia il custode dello zoo.
Commovente, triste, da rifletterci... se non fosse che poi si scopre che in realtà la foto è del 2006 e lo zoo è di Pechino.

Facile bluffare, facile cascarci.
Ma che senso ha tutto questo?

10 cose che non posso accettare da un smm (o pseudo tale)

lunedì 21 marzo 2011
1. pubblicare online i propri dati sensibili e lamentarsi per lo spam e per le chiamate anonime
2. dichiarare che i socialcosi sono inutili
3. vantarsi della propria posizione per poi dichiarare "non amo ciò che mi danno fare e loro lo sanno"
4. cercare di convincere i propri amici a cancellarsi da twitter e facebook
5. scusare il proprio comportamento dicendo che non si ha la laurea in economia
6. essere convinto che nella storia dell'egitto facebook sia stato solo un passatempo
7. dire che che gli account aziendali non dovrebbero mai essere creati
8. spiegare che se non partecipa alle conferenze è perchè "già sa"
9. pretendere sempre di ricevere due email perchè "chissà dov'è finita l'altra, con tutto ciò che ricevo"
10. essere tutto fumo e niente arrosto


che io non sono laureata e ancora studio.
ciò che so lo devo ad alcuni amici, alle persone che seguo su twitter, al materiale trovato online, ai case studies suggeriti e alle conferenze che ho seguito.

però, dico, se ci arrivo io perchè non dovresti arrivarci tu?

http://blog.tagliaerbe.com/wp-content/uploads/2009/08/i-hate-marketing.jpg

Father Daughter Rock the Reception

Lassù qualcuno mi ama

Giornatona ricca di emozioni, sabato 19 marzo.

1. Studio e mi occupo di web e in genere le conferenze su questo argomento sono lontane (Milano, Roma, Rimini, Riva del Garda...) e costose (per l'ultima mi chiedevano 486 euro).
Poi mi è arrivata la pubblicità di questa nuova conferenza. Nella mia città e assolutamente gratuito.
Quando mi sarebbe ricapitato??

2. A questo genere di conferenze è quasi d'obbligo arrivare con smartphone, portatile o ipad e infatti gli organizzatori lasciano a disposizione il wi fi gratuito.
Il mio cell però non ha wi fi, io sono una poverastudentessasquattrinata e il mio cellulare sabato mattina era sotto di 50 centesimi.
Disperazione. E ora? Sos ricarica? No, l'ho già fatta. Vincere col Vodafone Lab? Sè, magari...
Mentre cerco una soluzione mi arriva un messaggio della Vodafone: "Ricarica gratuita di €1.00"
Incredibile! Ho la possibilità di saldare il conto, connettermi tutto il giorno e inviare sms.
Posso partire felice.

3. Finalmente inizia la prima sessione.
Il primo speaker è tale MB, nome familiare perchè in passato ho conosciuto un MB ma su internet esistono almeno cinque persone con quel nome e che si occupano di web strategy.
Si alza, si gira... è lui!
Dopo il suo speech torna a sedersi, vorrei parlargli ma non vorrei disturbare tutti. Poi vedo che si siede esattamente davanti a me. Ottimo!
Ci salutiamo, gli chiedo se si ricorda di me, mi chiede dei miei e mi chiede cosa faccio ora.
Gli spiego i miei studi e i miei progetti lavorativi.
Risponde tirando fuori il suo biglietto da visita e dicendomi: "E' interessante quello che fai, chiamami"
Ok. Wow. Ho sentito bene? Magari ho immaginato?
Eppure ho in mano il suo biglietto da visita e un opuscolo sulla sua azienda.

Wow.
Lassà qualcuno mi ama.

For Japan with Love

giovedì 17 marzo 2011
forjapanwithlove_blog1 
18 marzo 2011
Bloggers day of Silence.

Auguri, Italia!


17 marzo 1861 - 17 marzo 2011

 

What about you?

martedì 15 marzo 2011
anything-is-possible 

http://www.bspcn.com/2011/03/10/what-about-you/

varie

lunedì 14 marzo 2011
 




A day with Twitter

venerdì 11 marzo 2011
In molti mi hanno chiesto perché non passo a Facebook, come fa a piacermi un social network dove si parla e basta, se non mi sento sola non avendo amici "reali" su Twitter...

Ho sempre cercato di rispondere nel modo più esaustivo possibile, ma ho pensato che forse è più chiaro se racconto la mia giornata tipo sul mio social network preferito.

Quindi ecco più o meno come è andato questo venerdì 11 marzo:
• Inizio la giornata aprendo TweetDeck e dando il buongiorno ai miei followers.
• Leggo un messaggio che mi aveva inviato Cristina la sera prima. Mi ringrazia per il mio ringraziamento (che giro di parole), infatti grazie a lei ho potuto assistere allo streaming del Digital Festival.
• Grazie ad Ansa e ai maggiori quotidiani nazionale e internazionali scopro cos'è successo in Giappone.
• Grazie a Twitter e all'hashtag #prayforjapan, viene avviato un tam tam di utenti per tenere il mondo aggiornato sulla situazione giapponese.
• Leggo una serie di articoli interessanti passati dai miei amici social media marketer sulle professioni di internet.
• Con l'hashtag #bewizard2011 scopro Be Wizard! 2011, l'unico evento internazionale in Italia sul web marketing. Si tiene a Milano ma grazie a TweetDeck mi salvo l'hashtag come risultato di ricerca e inizio a ricevere gli aggiornamenti di chi sta assistendo (parole chiavi, frasi interessanti, consigli ecc...)
• Retweetto Laura e il suo commento sui bauletti Vuitton che hanno contribuito a fermare il cammino dell'umanità.
• E' venerdì e come è tradizione si fa #FF, ovvero si consiglia ai propri followes chi seguire.
Linda, dolcissima, mi segnala come sua nuova amica insieme a Susy e io a mia volta le propongo ringraziandole.
• Pensando alle amicizie di Twitter pubblico nuovamente la mia frase preferita: "Twitter makes me like people I've never met and Facebook makes me hate people I know in real life". Linda la retweetta all'istante.
• Continuano intanto gli aggiornamenti dal Giappone, i messaggi sulla conferenza di Milano (non molto entusiasti: @alebegoli consiglia agli organizzatori un bellissimo articolo scritto da @lucasartoni) nonché gli aggiornamenti dai blog amici.
• Tweetto che sono arrabbiata con la provincia autonoma di Bolzano. Dopo aver evitato i festeggiamenti per i 150 anni d'Italia, ora non vogliono cantare l'inno nazionale prima delle partite.
Perchè non se ne tornano in Austria? Occhio però che i privilegi della provincia restano qua.

Questo è solo un piccolo esempio ed è solo la mattinata di oggi.
Sembra tanto ma ogni azione occupa meno di un minuto, quindi non è neanche una perdita di tempo.

Come hanno detto in molti, Twitter è molto meglio di Facebook.
Parli, condividi, ti informi, stringi amicizie, resti aggiornato sull'attualità... e impari anche a formare le tue conoscenze e le tue consapevolezze.

Che i miei primi tweet erano solo su quanto mi annoiavo...

http://blog.riccardobigi.com/wp-content/uploads/2010/11/Twitter.png

Di ciò che volevo fare sin da piccina

PRE ELEMENTARI:
La violinista
La pittrice


ELEMENTARI:
La pattinatrice della Coop
La cantante
La stilista
La parrucchiera
La dog sitter


MEDIE:
L'attrice
La cantante
Il grafico pubblicitario


SUPERIORI:
Il grafico pubblicitario
Il fotografo
La stilista
La pr


UNIVERSITA':
Il grafico pubblicitario
Il regista
Il cameraman
Il direttore della fotografia
Lo sceneggiatore
Il montatore
Il web designer
La event planner
La social media manager
La community manager


COSA SO FARE:
Suonare il violino 15%
Dipingere 90%
Pattinare 0%
Cantare 95%
Disegnare abiti 70%
Acconciare i capelli 10%
Occuparmi dei cani 85%
Recitare 80%
Realizzare progetti grafici 95%
Fotografare 70%
Relazionarmi pubblicamente/professionalmente 70%
Realizzare film 65%
Riprendere film 40%
Dirigere la fotografia 70%
Scrivere sceneggiature 78%
Montare film 75%
Realizzare siti internet 73%
Organizzare eventi 85%
Gestire professionalmente i social media 65%
Gestire professionalmente delle community 78%



Sono ancora in tempo per cambiare idea, che dite?

 

Twitter Quotes

Il libro è sopravvissuto a radio, cinema e tv. Se ti dicono che il libro è morto, stai tranquillo: andrà tutto bene! Parola del bisnonno.
Matteo Ulrico Hoepli (@matteoulrico)

There's a time when you move from distraction to focus, and that's when you are looking for a book.
Piotr Kowalczyk (@namenick)

I do what I do because I love internet.
Avinash Kaushik (@avinash)

Boss boss! Bunga bunga! Bang bang? Boom boom! Burn burn! Bunker bunker! Bye Bye? Boh Blah! (Libyan update in 16 words)
Beppe Severgnini (@beppesevergnini)

There are no stupid questions, just stupid people.
Jonathan Rex (@socialmediacrux)


Italia: al minimo storico i morti sul lavoro. Boom dei disoccupati vivi e vegeti.
Micro Satira (@microsatira)


Fashion is all about looking your best and knowing this or that trend isn’t right for u even though everyone’s doing it.
Giacomo Berardi (@jake_inprogress)


Le tecniche efficaci deludono sempre gli impazienti.
EfficaceMente.com (@efficacemente)

Io non ho la televisione però ho Facebook.
sTen (@sten)

Twitter mi chiede cosa sto facendo. Facebook cosa sto pensando. Foursquare dove mi trovo.
Internet è la mia ragazza.

Stefano Mainardi (@stefanomainardi)

 http://th05.deviantart.net/fs70/PRE/i/2010/164/b/3/I_love_twitter_____by_zoulapaki.jpg

Yippie yippie yeee!

mercoledì 9 marzo 2011
Buongiornooooo!!!
Che giornate ragazzi, mi sento completamente in ferie!
C'è un cielo azzurrissimo, un sole caldo e luminoso, i pettirossi che cinguettano felici... e solo tre giorni fa nevicava!!!

Poi ieri è stata una delle giornate più entusiasmanti della mia vita.
Ho preso l'abitudine di segnarmi i week end più pesanti e catastrofici ma è arrivato il momento di segnarmi anche le giornate più belle!

E' tutto iniziato con un ottimo risveglio, fresco e riposato alle 7 in punto.
Che io fino a poco tempo fa prima delle 9 non ero in piedi!
Ho passato la mattinata a praticare con Illustrator e alla fine siamo anche diventati amici!
E ho terminato l'invito per il mio bday.
Poi dopo pranzo arriva la prima sorpresa: mio fratello maggiore entra in camera mia e mi regala le mimose. Wow, non me le ha mai regalate in 25 anni :S
Mentre ero lì a godermi i fiori (adoro il loro profumo) è arrivato mio padre a portarmi una bustona.

Mittente: Valsugana.
E' ciò che penso/spero/sogno io?
Sìììììì!!!! Il mio regalo di San Valentino!!! ♥ (ve ne ho parlato qui)

Insomma, non erano neanche le 15 e già saltellavo per casa contenta della bellissima giornata!
Che poi a me basta indossare un paio di ballerine e una tshirt e sono già al settimo cielo xD

Ho passato il pomeriggio a studiare e a lavorare con Illustrator e dopo cena è arrivato il gran finale.
Mi sono infatti iscritta al KnowCamp che si terrà a Modena dal 18 al 20 marzo!
Io andrò solo il 19 (qui gli oratori, interessantissimi!!!) ma mi sarebbe piaciuto andare anche domenica mattina per ascoltare Alessandra Farabegoli.
La cosa stupenda è che oltre ad essere a Modena e ad essere totalmente gratuito (mi avevano invitata a Milano ma costava 400 euro. Me povera studentessa squattrinata), incontrerò di persona la maggior parte dei web strategist che conosco solo tramite Twitter. Dei guru per me!

Yippie yippie yeee!!!

 

 p.s. partecipo al giveaway di Booopstyle

Alaska? Butta la pasta!

martedì 8 marzo 2011
Per troppo tempo questa frase è stata il mio tormentone.
Si da il caso, infatti, che avessi salvato da una fine ingloriosa un vecchio peluche della mia vicina di casa, un cagnolino piccolo e bianco che decisi di chiamare Alaska.
Quello era il periodo in cui i miei fratelli erano tutti ingessati a causa dell'incidente, quindi i loro miglior passatempi andavano dal fare il tiro a segno (pistola a ventosa) contro i miei poster al lanciarsi tra i tre letti il mio povero Alaska canticchiando "Alaska? Butta la pasta!!!"

Bè, Alaska è tornato. Anzi, è tornatA.
Ed è il mio regalo di San Valentino.
Muggisce, fa il latte e sono certa che non verrà lanciata in aria dai miei fratelli.

Alaska is Back.
I ♥ Nick.


http://www.valsugana.info/images/banner_adotta_mucca.jpg


Buona festa della donna

Che se non me lo dicevano su Twitter, io manco me lo ricordavo.

http://www.comuneacqui.com/immagine/commercio/mimosa.jpg

Basta tv

lunedì 7 marzo 2011
Fino a qualche tempo fa non me ne perdevo una: Bones, Cold Case, Ghost Whisperer, tutti i CSI, Criminal Mind, Senza Traccia...
Ero disposta a fare salti mortali per spostare riunioni o anche a saltarle per non perdermi una puntata.

Poi non so cosa è cambiato.
Ho smesso di guardare Bones, mi sono scordata di seguire Cold Case in streaming, mi sono stancata di CSI...
Non ho sostituito il mio passatempo perchè molto spesso mi ritrovo annoiata senza sapere che fare, ma sicuramente quella di guardare la tv non è tra le mie priorità.

Quindi ciao ciao Cold Case (e dire che mi mancano le due ultime puntate dell'ultima stagione), ciao ciao Bones, ciao ciao Ghost Whisperer che torna stasera, ciao ciao Flashpoint che non so neanche come sei finito, ciao ciao CSI NY che era l'unico dei tre a piacermi.

Almeno per ora si salva Medium. Lei al giovedì non me lo toglie nessuno.
E mi sento davvero il relax quando me lo guardo sul divano senza far nulla.

http://i35.tinypic.com/sy5gdc.jpg

p.s. sono mesi che non leggo neanche più Series.

se avessi più soldi...

- sfrutterei meglio le potenzialità del mio smartphone.
- mi prenderei una handbag nera
- cambierei auto
- farei tanti regali ai miei migliori amici
- organizzerei un bday strepitoso
- aiuterei i miei genitori con le spese
- mi comprerei un cardigan nuovo e una pencil skirt
- andrei più spesso fuori a mangiare
- mi iscriverei ad un corso di spinning, o a tiro con l'arco o a boxe
- comprerei una tavoletta grafica
- mi iscriverei a dei corsi di specializzazione
- viaggerei più spesso
- ...


http://www.gustamodena.it/userfiles/image/original_sacher_torte.jpg
oggi va così...

Houston, abbiamo un problema.

venerdì 4 marzo 2011
Ero partita con la volontà di parlarvi dei prodotti di Sandra (ho dei capelli splendidi).
E invece mi ritrovo qui a risolvere un problema.

La seconda auto non viene, il furgone è rotto, i viaggiatori sono in 6 e l'auto rimasta è da 5.

Ecco.

http://www.prestitiassicurazioni.com/wp-content/uploads/2009/11/assicurazione-automobile.gif

Bloccati i manifesti di Silvian Heach

mercoledì 2 marzo 2011
Se prima hanno negato di aver allungato le gonne, ora negheranno di aver distribuito quelle immagini?

Con loro non si sa mai...

http://1.bp.blogspot.com/_-iET3PHzoFY/S_l2GGTu1-I/AAAAAAAAAuI/A5K8DaZZYVs/s1600/vergogna3.jpg

Caro il mio signor E.

"Posso sedermi qui o deve venire l'Alice?"
"Non so... non so se viene..."
"No, l'Alice non c'è stasera"
"Mi metto qui allora. So che sapevi che non veniva e che mi hai detto così solo perchè non vuoi avere nulla a che fare con me".


Dunque.
E' vero, avrei almeno un centinaio di motivi per non volerti in mezzo ai piedi.

Perchè metti le mani in pasta ovunque e pretendi di gestire tutto.
Perchè tu, 40enne, hai rubato l'idea a noi, 20enni, e girerai mezza regione con quell'idea.
Perchè ti permetti di ridere di chiunque non fa volontariato esclusivamente per soldi, come te.
Perchè ti sei permesso di decidere e di pretendere di voler copiare una mia locandina.

Ma è per un altro motivo che tu hai detto quella frase.
Bè, caro il mio signor E, ti spiego una cosa.

Se tu mi dici "il lavoro è tuo, ti chiamo domani per i dettagli" e poi sparisci nel nulla per mesi, il problema è solo tuo. Assolutamente non mio.
E stai tranquillo che non ci passo le notti a piangere.

Anzi.

http://utenti.multimania.it/giovannasilvestri/pacco%20celere2.jpg

Spettacolo, da www.designerterminal.com

martedì 1 marzo 2011

Conceptual-Photography-Inspiration


Conceptual-Photography-Inspiration


Conceptual-Photography-Inspiration


Conceptual-Photography-Inspiration


Conceptual-Photography-Inspiration


Conceptual-Photography-Inspiration


Conceptual-Photography-Inspiration


Conceptual-Photography-Inspiration


Conceptual-Photography-Inspiration


Conceptual-Photography-Inspiration


Conceptual-Photography-Inspiration


Conceptual-Photography-Inspiration


Conceptual-Photography-Inspiration


Conceptual-Photography-Inspiration