chiuso per festa

venerdì 25 febbraio 2011
che mio fratello torna a casa.

18 febbraio 2009 - 25 febbraio 2011

http://4.bp.blogspot.com/_WL70qgHEoDk/SwREEsR745I/AAAAAAAAAuo/aP4fz5Vakdg/s400/o_naufrago_img_sorriso.jpg

Solo una domanda...

giovedì 24 febbraio 2011
Ma se quelli di Silvian Heach negano di aver allungato le gonne (vedi qui), ovvero le gonne sono sempre state lunghe, perchè ancora oggi ci sono polemiche per i cartelloni attaccati davanti alle scuole?

http://images.milano.corriereobjects.it/gallery/Milano/2011/02_Febbraio/pubblicita/1/img_1/pub_02_672-458_resize.jpg 

Farsi conoscere e pensare di ottenere successo con la pubblicità negativa è vergognoso.
Soprattutto se questa pubblicità se la costruiscono loro a tavolino.

Impegni da organizzare

Serata swing con Pyer
Arrivo Samson in aereoporto a Bergamo
Riunione Mo4
Convegno per i giovani a La Tenda
Conferenza stampa a Milano
Presentazione nuova attrazione a Livorno
Concerti vari

http://organisedlife.com/images/stories/filofax_one_page.jpg

Oh oh!

Buongiorno!

mercoledì 23 febbraio 2011

Conoscere due lingue non ti rende un traduttore
o un interprete più di quanto due mani ti rendano un pianista.

qua si cresce male...

martedì 22 febbraio 2011
Che mi ricordo benissimo i miei 12 anni.
Ero esaltatissima perchè avevo avuto la parte per uno spettacolo teatrale che sarebbe andato in scena per due anni.
Però ero anche timida e impacciata perchè iniziavo la prima media con insegnanti nuovi a cui bisognava dare del Lei.
La prof che si ammala seriamente, la supplente che gestisce male la classe fino a rovinarla.
Le mie compagne che parlavano solo dei Backstreet Boys, di Di Caprio e di Britney mentre io crescevo ad Abba e rock anni 60/70.
Ah, e andavo sempre a scuola in tuta.

Fu solo un paio d'anni dopo che una mia compagna di classe divenne popolare perchè possedeva un cellulare personale. E il mio compagno di classe invece perchè aveva la chat, una specie di email dove però il tuo amico ti rispondeva subito cliccando su "invia" ("se io scrivo ciao lui subito mi scrive ciao!")

In quel periodo le mie più grandi preoccupazioni erano i compiti, il canto e la famiglia.
E quando tornavo a casa mi riposavo acconciando le bambole o giocando col mio super carrarmato delle micromachine.
Oggi no, oggi non è più così.
Vedo ragazzine che, complice l'avanzata inesorabile della tecnologia, passano il loro tempo su internet a twittare o ad aggiornare i blog.
Il problema è che hanno la presunzione di saperne più di chiunque altro!
Più degli informatici, più di chi lavora nei social media, più dei web designer...

E così una dodicenne si permette di diffamare una coetanea perchè ha preso il suo template blogspot dallo stesso sito della prima (manco l'avesse creato lei da zero).
E così un'altra dodicenne viene ad accusare me di plagio perchè il mio account twitter è stato aperto qualche giorno dopo il suo.

Tesoro, a parte il fatto che io e te ci conosciamo da meno di un anno e io sono su twitter dal 2009, davvero vuoi farmi credere che a 10 anni eri già a twittare?

Come disse qualcuno, il problema di fondo non sta nei bimbi ma in chi li cresce.

http://www.prociechi.it/fnipc/images/pagemaster/educazione_forti.jpg

Social Media Marketing

Come si gestisce la Reputation online di un brand?
Attraverso una buona strategia che si basi su tre punti principali: ascolto, risposte, azione.


 

History Of Communications [INFOGRAPHIC]

Lavori in corso

lunedì 21 febbraio 2011

perchè dopo aver organizzato tanti eventi per gli altri, ora tocca a me.

http://3.bp.blogspot.com/_KdtDqd1rZGE/TSdHCXrQW4I/AAAAAAAAARU/WNHKAGPswSk/s1600/HappeBDay.jpg

di tutti questi cv

giovedì 17 febbraio 2011
Smistavo le mail quando ho notato un nuovo messaggio su Linkedin.
Cv Europass o cv normale? Assolutamente normale.

L'Europass è fastidio, poco pratico, pieno di contenuti inutili, impersonale...
Eppure fino a poco tempo fa tutti richiedevano quel tipo di curriculum, anche a me!
Così ho iniziato a documentarmi.

Innanzitutto salta fuori che i neolaureati con un cv lungo più di una pagina e mezzo non si possono vedere. Perchè? Boh.
Poi il cv deve essere molto sintetico, non bisogna inserire tutte le aziende per cui si ha lavorato e non deve raccontare troppo. Deve solo invogliare ad un colloquio. Poi su richiesta si può inviare il cv completo.

Ok, fin qui ci siamo. Ma io che sono un grafico come faccio il cv? Ovvero, se non devo più attenermi al modello europeo posso sbizzarrirmi? A quanto pare sì (poi magari ho solo scoperto l'acqua calda xD).

Quindi mi sto documentando e mi sto preparando per un restyle completo della mia immagine.
Cv nuovo, portfolio online, portfolio cartaceo... poi magari una laurea, che ne dite?

Regole di Beppe Severgnini:
- Non importa che strada scegli. Basta arrivare (magari non in questi ultimi tempi - ndM)
- Preparati ad una crisi locale
- C'è gente, là fuori. Fatti riconoscere.
- Diventa indispensabile. Se non è possibile, sii almeno utile.
- Sii introvabile, ma raggiungibile.
- Sii informale, ma rispettoso.
- Sii sintetico, ma sostanzioso.
- Sii moderno, non modaiolo.
- Aggiornati.
- Considerati un investimento.

http://www.tempiespazi.it/vignette/archivio/img/cv1.gif

M'illumino di meno, ma son felice uguale!

mercoledì 16 febbraio 2011
Che bello, siamo a febbraio ed è ora di M'illumino di meno!
Da quando ho conosciuto di persona Cirri, Solibello e la loro squadra attendo con ancora più impazienza questo momento!

Quindi mi raccomando, tutti pronti venerdì 18 febbraio alle ore 18 a spegnere l'energia che ci circonda e ad accendere un tricolore pulito!
Infatti, essendo il 150esimo dell'Unità di Italia, M'illumino di meno è in versione special e quindi viene chiesto di accende luci tricolori pulite.

Ma dico io, che spettacolo vedrà Paolo Nespoli dall'alto? *-*

Per l'occasione, Caterpillar verrà trasmesso su Radio2 dalle 17 alle 19.30 dal Castello di Rivoli e con 150 sindaci (manca Modena, sigh) che si impegneranno per le proprie città.


Anche quest'anno maggiori informazioni le trovate su caterpillar.blog.rai.it/milluminodimeno

Ascolta l'inno 2011 della Banda Osiris (ho conosciuto anche loro, divertenti!):



http://caterpillar.blog.rai.it/files/2010/12/millumino-2010-locandina-big.jpg

Silvian Heach FAIL

Ho sempre pensato di essere sfortunata io, ma qui si va oltre e quindi mi aggiungo a tutte le lamentele presenti nel web.

Da Silvian Heach sono convinti che le persone siano stupide.

Prima mandano newsletter con destinatari visibili a tutti e attaccano la sottoscritta quando chiede spiegazioni ("Abbiamo sempre fatto così e nessuno si è mai lamentato. Manchi di rispetto alla nostra professionalità quindi sei gentilmente invitata a non contattarci più").

ho gli screenshot, ma purtroppo non posso pubblicare le immagini causa privacy.

Poi, dopo aver scelto la F come testimonial (e già qui ci sarebbe molto da dire), censurano i commenti di chi non approva la decisione. Lo fanno su facebook, sotto gli occhi di tutti e ovviamente negando di averlo fatto.


Terzo episodio. Si è parlato tanto dell'ultima campagna pubblicitaria realizzata da Terry Richardson, criticata perchè ancora una volta la donna viene considerata come un oggetto.
Ne parlano i siti di moda, le appendono per la città (e poi chiedono scusa, vero Genova?)...
Poi improvvisamente le gonne si allungano e le persone chiedono spiegazioni.
Assolutamente falso: "Le gonne non sono mai state allungate".

http://a5.sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-ash1/179654_137597119637406_100001613572796_241553_1114018_n.jpg


Ci sarebbe anche un altro episodio che ha a che fare con telefonate minatorie da parte della marketing manager, ma non ne so molto.

Tutto questo per dire che non so chi ci sia dietro alle pubbliche relazioni di questa azienda, ma sicuramente non ha capito molto del suo lavoro.
Mi sono sempre lamentata che il mio corso di laurea era inutile perchè si trovava anche in edicola. Ora che so come lavorano le persone che hanno studiato coi fascicoli, sono più motivata a laurearmi e a impegnarmi duramente per fare la differenza.

Internet è un'arma a doppio taglio. Puoi eliminare le "prove" sotto gli occhi di tutti ma poco dopo ti ritroverai questi "tutti" a chiederti spiegazioni e a ricordarti che non sono stupidi.

Mi è stato insegnato che la miglior pubblicità è fatta dal pubblico e dal suo passaparola, la peggior pubblicità invece si fa da soli trattando con poco riguardo i clienti.

Silvian Heach, in catalogo hai pinne e muta da sub? No, perchè stai affondando.

 http://www.jdweb.it/weblog/foto/nave.jpeg

"che" confusi.

che Elodie appena mi ha vista mi ha indicata e si è messa a ridere.
che il mio regalo di san valentino si chiama Alaska e anche se non arriva mi basta il pensiero.
che finalmente dopo tanto tempo ho mangiato la pizza di posina e mi mancava.
che finalmente sto iniziando a farmi il mio giro di clienti.
che lavorare come volontaria serve e iniziano a chiamarmi sempre di più anche per altre cose.
che il bel tempo è finito e sono due giorni che diluvia.
che il Tigro finalmente è tornato da me ma solo perchè il ferro da stiro gli ha soffiato.
che questo festival di sanremo sarà ricordato per le vallettechenonsonovallette e non per altro.
che sto aspettando con ansia una telefonata e ho paura di farne un'altra.
che sono stata scelta tra più di 20 ragazzi, proprio io e per le mie capacità. happy shalala.
che ho voglia di foresta nera.
che ieri sera mi sono guardata tre episodi di cold case e per tre volte ho risolto il caso prima di lily.
che devo finire una locandina entro sera e non sono per niente stanca.
che continuano a chiedermi collaborazioni e io continuo a sentirmi lusingata.
che ho imparato a smettere di fare volontariato e a chiedere soldi e per ora nessuno dice di no.
che la mamma di Nick ha preparato un pranzo coi fiocchi che non mi ha per niente riempita.
che Nick ha iniziato a psicoanalizzare il mio blog (dopotutto ci siamo conosciuti così).
che Cicci si lecca i baffi col tonno e starnutisce con la cipolla.
che io adoro Sandrina e Jo, ma non li sopporto quando si punzecchiano.
che adoro guidare e adoro stare in auto.
che l'incontro di domenica sera è durato tre ore e al termine mi sono chiesta "e quindi?"
che venerdì faccio la spesa per i gans e non vedo l'ora.
che troppi pretendono pretendono ma guai se tu chiedi qualcosa a loro.
che mi si dice "CI invidiano e CI copiano il blog" quando sono io a gestirlo e a leggermelo.
che ieri per la prima volta ho cambiato un assegno, il mio primo assegno.
che i soldi del mio primo assegno sono andati a mio fratello perchè in realtà erano suoi.
che ieri sera ho cucinato un mix di tre ricette (da me personalizzate) trovate su google.
che mi hanno chiesto di fare la personal shopper nel mio outlet preferito.
che non ho ancora terminato la tesina ma gli argomenti sono utilissimi.
che cercano di convertirmi all'edenismo tramite twitter e messaggi su taylor swift (ma lei lo sa?)
che è uscita un'intervista su di me che a leggerla mi invidio da sola. davvero sono così?
che finalmente Gnammoman mi ha portata alla torre romana.
che i nostri figli li porteremo alla Pria (che io chiamero Pedra u.u)
che voglio vedere la Madonnina dei sub senza fare la sub, ma vorrei vederla senza affogare.
che se mi viene in mente altro ve lo faccio sapere.

http://www.sullacrestadellonda.it/monumenti/images/ercolano1.jpg

A m'arcord

A cena con Nick, Paolo e Silvia

Desiderate altro?
Crema catalana
Crema catalana
Anche per me
Allora per due
Sorbetto e caffè
Sorbetto al caffè

...

Ma ha scritto sorbetto AL caffè?
No, sorbetto E caffè.
A me sembrava avesse detto AL...
Ma figurati se esiste un sorbetto al caffè!

...

Ecco le due creme catalane. Di chi è il sorbetto AL caffè?

CVD xD

 http://ricette.pourfemme.it/wp-galleryo/sorbetto-al-caff/sorbetto-caff.jpg

Twitter, un esercizio quotidiano di igiene mentale (dal Corriere della Sera via @beppesevergnini)

Twitter non è il fratello minore di Facebook. Semmai il cugino. Parenti e diversi. Facebook ha sette anni, è stato creato da ragazzi per i ragazzi: lo usano anche gli adulti, ma siamo in affitto (morale). Twitter compie cinque anni. È più smaliziato, meno empatico ma più acuminato. Sociale e micidiale: basta saperlo usare.

Microblogging - la definizione ufficiale - è un buon riassunto. Gli interventi di 140 caratteri obbligano alla sintesi. Sono un esercizio quotidiano di igiene mentale, uno spazzolino per il cervello.

Sono diventato twitter il 19-04-2009 alle ore 14:14:17; da allora ho scritto 2.691 tweet (sul sito http://www.twitteritalia.it sono molto precisi). Mi seguono 48.724 persone; ne seguo 332. Quando m'imbatto in un intervento (tweet) intelligente, mi metto a seguire l'autore. Di solito, non mi pento.

Se voglio conoscere l'opinione su ciò che scrivo, cerco il mio nome sotto "menzioni". Domenica ho messo su Twitter (tweettato?) «Se non ora, quando? Capisco lo spirito, condivido il fastidio, discuto il metodo. Ancora piazze e slogan? È il XXI secolo, ragazze!» e sono stato sommerso di opinioni. Scrivere un commento sul "Corriere" poi è stato facile. E bello. In fondo, rispondevo ai lettori. Fino a ieri erano i lettori che rispondevano a noi.

Un altro esempio? Abbiamo inaugurato, su Corriere TV, la nuova videorubrica "Tre minuti una parola". I numeri dello streaming aiutano a capire se funziona; ma se scrivo su Twitter "Che pasticcio! Vi piace? http://bit.ly/hwuNnz" lo scopro subito. Complimenti e critiche sono immediati, originali e freschi. Franchi, ma non aggressivi. Twitter è per ora un luogo intellettualmente onesto. Isterici, viziosi e vigliacchi non l'hanno ancora scoperto. E se anche lo scoprissero, ho il sospetto che non faccia per loro. Dentro 140 caratteri ci sta un pensiero, non un proclama.

Twitter è un sondaggio istantaneo, un giudizio universale temporaneo, una gioia, un circo, un seminario accademico, uno sfogo, un malumore, un modo di capire dove soffia lo spirito del tempo (tramite la colonna "tendenze" sempre aggiornata). Lo usano alcuni personaggi noti, e moltissime persone meno note, ma non meno interessanti. I primi sono favoriti, ma spesso abusano della loro fortuna: Twitter non è un microufficio-stampa.

Twitter chiede richiede passione, tempismo, ironia e serietà. E' comunque un mezzo di comunicazione di massa, non un commento privato (ci sono però i "messaggi diretti"). Un tweet retweettato (rilanciato) può avere una diffusione esponenziale. Quando ho chiesto quali domande porre a Silvio B. - ammesso e non concesso che si faccia intervistare fuori dal partito e dall'azienda - ho usato il simbolo # (#intervistiamoberlusconi). Un modo per riunire le risposte e facilitare la ricerca.

Lo avete capito. Twitter permette un uso professionale e un uso personale, ma personalizza i professionisti e rende professionali le persone. Il rischio è la dipendenza, che porta alcuni a raccontare la propria giornata in ogni minimo dettaglio: ma poiché non tutti sono Joyce, gli effetti sono talvolta sconcertanenti. Un piccolo rischio di fronte a un divertimento utile. Un ossimoro del XXI secolo, gratuito e geniale.

 http://www.tomshw.it/files/2009/12/immagini/23177/twitter-italiano-gondola_t.jpg

Buon San Valentino ♥♥♥

lunedì 14 febbraio 2011
http://quotes.whyfame.com/files/2011/02/wanna_be_my_valentine2.jpg 

che il mio gnammolo è il più gnammolo del mondo.
che il mio gnammolo "oh, è da sposareeeee *-*"
che il mio gnammolo "quando mi porti dei dolci?"
che il mio gnammolo è più al computer che con me.
che il mio gnammolo è troppo alto, troppo biondo e con gli occhi troppo azzurri.
che il mio gnammolo lo vogliono tutte ma chi lo tocca avrà un bel funerale.

Buon San Valentino ♥_♥

buondì

volevo scrivere un allegro post di san valentino.
ma poi hanno chiamato il mio ragazzo a lavoro.

volevo raccontarvi le pazzie della mia biscugina biscottina.
ma poi ho ricevuto un'email deludente.

ho preso una decisione importante.
ho deciso anche di aprirmi la partita iva.

questo post va così.
buon lunedì.

http://1.bp.blogspot.com/_oH0v-7tiI7U/TQ3xN1SSSNI/AAAAAAAAAnY/otaZUKnvbHE/s400/uff.jpg
venerdì 4 febbraio 2011
c'è qualcosa che non va.

http://by2.storage.msn.com/y1puGpywFshrBNn_HVuHaBETY3Plc8e0EMKVDhIf78zm2gn_8lsCozFu2e0mEtQtZD_oNYdBYED2C2cmIUt3cFxO2g7A6aTzehD?PARTNER=WRITER