San Geminiano

lunedì 31 gennaio 2011
Che quando ero piccolina correvo sempre il 31 gennaio con la mia famiglia.
Che quando ero piccolina piccolina correvo sulle spalle del mio papà.
Che una volta, pensando di aver corso tanto, ho chiesto in che città eravamo arrivati.
Che la mini corrida di San Geminiano è di 3.5 km.


http://1.bp.blogspot.com/_XYJ9mUShCjY/S5SVgsUQZXI/AAAAAAAABiw/m8-yZSjm1KY/s200/IMG_085.jpg

To Do

martedì 25 gennaio 2011
Fare una To Do List
Mandare una email a Enrico
Mandare una email a Luca
Rispondere ai commenti nel blog
Rispondere al Polyvore Ask
Raccontarvi il 6 gennaio
Raccontarvi il Rockin'Villas
Aggiornarmi col blogsurfin
Fare un cd per un'amica
Preparare il resoconto del Rockin'Villas
Studiare
Studiare
Studiare
Inviare la nuova fase del concorso
Scrivere la tesina di Diritto dell'Informazione e della Comunicazione
Andare alla riunione della Banda
Andare alla riunione delle Politiche Giovanili
Andare a teatro per Top Sport Modena
Aggiornare il sito del Punto di Lettura
Preparare due locandine per Jazz
Rispondere a Marghe
Preparare la locandina della presentazione del libro
Preparare il giornale locale
Prepararmi per domenica
Scrivere degli articoli per il blog magazine
Smistare le email e rispondere a tutti
Trovare via d'Avia sud
Scrivere a Jo
Studiare per l'Istituto
Smettere di pensare ai saldi che tanto non c'ho soldi
Decidere se mandare o no il cv
Spedire un invito
Restaurare un paio di fotografie del secolo scorso
Smettere di pensare alla pizza di Posina
Respirare

http://www.ffwdblog.it/wp-content/uploads/2009/12/todotattoo_648.jpg

Il mondo che va a rotoli

sabato 22 gennaio 2011
Queste le prime notizie che mi sono arrivate oggi.
La prima è tragica, un 14enne riceve in regalo un fucile e lo usa subito per sterminare la sua famiglia.
La trovate qui.
Io mi chiedo come possano ancora gli Stati Uniti permettere queste cose e soprattutto come può certa gente essere per la libera vendita delle armi. Io non ci arrivo, spiegatemi.

La seconda notizia invece ha dell'inverosimile. Ovvero fa ridere, ma ci sarebbe da piangere.
Santoro ha rivelato il numero di cellulare di Berlusconi?
Libero pubblica in prima pagina quello di Santoro. (qui)

In Tunisia continuano gli scontri, a Tirana ci sono stati persino dei morti.
E poi? Stiamo cercando di accelerare la fine del mondo?

Esiste uno stato in cui si vive ancora in pace?
Qualche isoletta sperduta? Magari quella di Zero24 Beretta.
Peccato sia in Sardegna.

Vabè vabè, basta argomentoni per oggi che io devo iniziare a prepararmi per il concertone di stasera.

http://3.bp.blogspot.com/_hM8m1J11KIs/SSv21Dqde6I/AAAAAAAAFNU/AD1Qcc4Nb6A/s400/brainy.jpg

L’aereo parte in ritardo per permettergli di vedere il nipotino morto

venerdì 21 gennaio 2011
E' una notizia orribile quella che ricevono una sera una coppia di sposi di mezza età residenti a Los Angeles. La notizia è che il loro nipotino di 3 anni è stato ucciso dal fidanzato della figlia. La donna vive a Denver, nel cuore degli Stati Uniti. Il padre della ragazza, ovviamente distrutto al pensiero della morte del nipotino e delle condizioni della figlia, decide di mettersi immediatamente in viaggio per poterlo vedere un'ultima volta prima del funerale. L'uomo trova un volo che però fa tappa a Tucson, poi deve prendere una coincidenza per arrivare a Denver.
In stato confusionale per il dolore, l'uomo, arriva all'aeroporto di Los Angeles con due ore di anticipo. Nonostante questo, la lunga fila e le lungaggini per lo smistamento dei bagagli mettono l'uomo nelle condizioni di rischiare di perdere il volo. Inutili le richieste quasi in lacrime al personale affinché gli permetta di passare avanti nelle file dei controlli. Niente da fare. Sebbene perdere quel volo avrebbe significato per lui perdere l'ultima occasione di vedere il nipotino, nessuno si commuove per lui. I minuti passano e l'uomo riesce ad arrivare al suo terminal di partenza quando ormai sono passati diversi minuti dall'orario di partenza. E qui succede l'impensabile. Vede piloti e personale di servizio davanti al cancello d’imbarco. "E' lei Mark?" chiede uno dei piloti. Siamo addolorati per la perdita di suo nipote. Abbiamo tenuto l'aereo fermo per aspettarla". "Senza di me" dice il comandante del volo "l'aereo non parte e io sono qui ad aspettarla. Adesso si accomodi, la porteremo a destinazione".

In totale, il volo parte con soli dodici minuti di ritardo, ma la decisione del pilota è una decisione incredibilmente coraggiosa per chi fa quel tipo di lavoro. I piloti sono tenuti a far rispettare con la massima severità gli orari di partenza, le lamentele dei viaggiatori nei confronti delle compagnie aeree sono un lusso che esse non possono permettersi, pena la perdita dei clienti stessi. Una volta tornato a casa dal funerale, il signor Mark ebbe la curiosità di rivolgersi proprio alla compagnia aerea per sapere come avevano reagito alla decisione del comandante del volo di partire in ritardo. Non erano furiosi, anzi, gli dissero di essere orgogliosi di quanto il pilota aveva fatto: rivedere un nipote per l'ultima volta è decisamente più importante che far partire un aereo in orario, fu il loro commento.

http://stradafacendo.tgcom.it/wpmu/files/2010/08/aereo-1-copia.jpg

Libertà d'informazione?

Il gioco è fatto: mettendo insieme i numeri di Michelle a quelli mostrati da Annozero si ottiene il recapito telefonico del Cavaliere. Pochi minuti dopo la fine della trasmissione il tam tam impazza su internet. Alcuni siti pubblicano subito a caratteri cubitali il numero del premier e la notizia inizia a viaggiare anche su Facebook. Grazie ad Annozero. Anche questa è libertà di informazione?

da ilGiornale.it
 
http://www.ilgiornale.it/foto-id=717648-x=194-y=145/santoro_cell2.jpg

Quando Mia dorme troppo...

Non so per quale motivo avevamo cambiato casa.
Era stata una cosa improvvisa quindi doveva essere successo qualcosa di grosso.
Ero triste pensando a ciò che avevamo lasciato nell'altra casa: tutto. Dagli abiti, ai libri, i gatti, la mia auto.
Mi chiedevo se i vicini di casa si fossero accorti che ce n'eravamo andati.

La nuova casa era in un palazzo e noi non eravamo più abituati a vivere con qualcuno sopra, sotto e ai lati.
Però che casa! La mia stanza era immensa e alta e già mezza arredata. I miei fratelli avevano stanze altrettanto grandi. C'era una sala con un caminetto e il biliardino per rilassarsi, poi un altro mega salone col tavolo da pranzo.

Ero triste e annoiata ma essendo consapevole che era solo un sogno (purtroppo rimango sempre consapevole, sono troppo razionale!) decisi di fare tutto ciò che nella realtà non avrei mai fatto: saltellai sul letto, urlai per casa correndo, picchiai contro i muri...

Ad un tratto mi venne anche il dubbio che forse non era un sogno, così decisi di farmi male.
Male da sogno, ergo dormivo.

Ad un tratto venne un tipo a chiederci di fare beneficenza (doveva essere uno dei responsabili del trasloco). Mio padre credeva ci stesse prendendo in giro, io invece gli urlai proprio contro (tanto era un sogno) "Ma cosa vuoi da noi? Siamo qui da pochi minuti, non abbiamo niente, tutte le nostre cose sono rimaste nell'altra casa, anche tutti i gatti!"
"Guarda, se vuoi un gattino..."
"Voglio i miei gatti! Tutti! Qui e ora!"

Cambio scena.

Siamo fuori casa con un gruppo di amici a guardare verso un balcone, forse del palazzo di fronte al nostro.
E' come se stessimo guardando un film perchè anticipo a Nick (breve comparsata nel mio sogno) che ora sarebbe arrivata A con figlio e marito perchè l'avevo letto nei titoli. Boh!

Fatto sta che entriamo in quel palazzo. Siamo io e altre persone che ora non ricordo, ma tutti amici.
E sorpresa delle sorprese (ora a Nick viene un colpo - reale!) ho in braccio mia figlia di 2-3 anni xD
Scende il marito di A, dal portone accanto a dove siamo noi esce una signora che a seconda di come stringiamo la mano può farci entrare o no.
Stringe la prima mano ed esclama al mio amico "E' così che stringi le mani? Più forza ragazzo mio!"
Tocca a me, stringo la mano ma lei invece di lasciarmela si mette a manipolarla.
Le dico che mi ha toccato il tendine infiammato e che mi ha fatto male, e lei mi risponde che allora non posso entrare.
Quindi alcuni entrano, altri restano fuori insieme a me e alla mia bambina (xD).

Arriva un amico del marito di A che ci annuncia che saremmo saliti in ascensore.
Quindi iniziamo a salire, ma non in ascensore che è lì accanto a noi. Praticamente la tromba delle scale è l'ascensore e quindi saliamo!

Giunti a destinazione seguiamo l'amico dentro ad una porta e ci ritroviamo... all'Obi xD
Le persone con me si mettono a fare acquisti, io faccio un giretto con la bimba.
Poco dopo incontro N che mi chiede quanti anni aveva Nick quando ci siamo messi insieme, perchè solo la sua età di allora può dirci se la storia durerà o no. Vedo Nick passare da lì dietro, lo fisso con incredulità, mi guarda come per chiedermi che c'è e se ne va.
"Ehm... 29..."
"Allora sì, durerà". Meno male!
Cambio reparto perchè mi accorgo di essere in zona bomboniera e non mi pare il caso.
Incontro mio padre che cerca un multivitaminico preciso. Andiamo insieme dove dovrebbe essere ma non c'è.
Dall'altra parte della corsia ci chiama mia madre che ci stava cercando. Trova un vaso pieno di cereali freschi e ne fa cadere qualcuno a terra. Le chiediamo perchè e lei ci risponde "Bè, fanno così nella pubblicità" (xD).
Vorrei pulire il pavimento ma usare la scopa in vendita mi pare eccessivo. La prendo comunque e controllo se ci sono degli addetti alle vendite in zona.
Ne arriva uno, quindi lascio la scopa e decido di scendere.

Al piano terra, come in quasi tutti gli Obi, c'è il reparto elettrico/lampadario/o come si chiama.
Quindi scendo ma trovo un sacco di gente seduta e mi accorgo che avevano liberato il locale per fare dei convegni. Sento qualcuno dire "Eppure c'è un cartello all'ingresso" così per evitare brutte figure faccio finta di essere lì per cercare qualcuno. E tra la folla individuo F (vecchia compagna di scuola) e F (amica che legge il blog, vediamo se ti riconosci xD).

Finalmente riesco a uscire da lì, risalgo le scale e mi trovo in una specie di galleria pedonale dove i miei genitori, i miei zii e i miei cugini mi aspettano.
Mi accorgo di non avere più Phoebe con me (ebbene sì, la figlia ha un nome che si pronuncia Fibi e io sono una madre snaturata xD) ma per fortuna l'amica di mia cugina ha due bimbe con sè.
Mentre mi avvicino penso "Qual è la mia? L'ho sempre tenuta in braccio, non l'ho vista in volto. Sicuramente è la più bella *-*"
Arrivo alle bimbe e le guardo. Una è Elodie. Mi giro verso Phoebe e vedo che ha la bocca sporca di cioccolata.

Ma non riesco a dire niente e nemmeno a guardarla meglio perchè mi sveglio.

Damn it!

Bene, ora psicoanalizzatemi U_U


http://coa.inducks.org/hr.php?image=http://outducks.org/thumbnails2/webusers/2009/03/gr_alm_103c_001.jpg&normalsize=1
"Quando Paperinik mangia pesante", un classico dei fumetti dedicato a Paperinik.
Racconta i suoi strambi sogni e le storie iniziano sempre con lui al ristorante che mangia troppo.

Gli anni che passano

giovedì 20 gennaio 2011

OGGI - 20 gen 11

Qual è il nome del tuo blog e da dove scrivi?Il nome del blog è "semplicemente Mia" e scrivo ancora da Modena

Da quando blogghi?Da luglio 2006

Quanti post hai scritto finora? 1390 con questo

Che programma usi? Blogger? Wordpress? Splinder?
Blogger in versione beta (xml) così mi esercito.

Controlli le tue statistiche? Se sì, quanto spesso?
Ogni volta che entro, solo per curiosità. Mi piace scoprire come arrivano a me e cosa leggono.

Quanto spesso posti?
Quando ho qualcosa da condividere che va oltre i 140 caratteri xD
Per il 2011 mi sto impegnando a scrivere almeno un post al giorno.

Quanto tempo ci metti a scrivere un post?
Cinque minuti circa.

Quali termini di ricerca usano per trovarti?
O scrivono il mio nome su google o mi cercano tramite le immagini.

Hai mai guadagnato qualche euro con il tuo blog?
No, non mi piace riempire il mio diario di pubblicità

Sei mai stato citato su un giornale, una rivista, alla radio o in televisione?
Sì, l'ultima volta stamattina. Sono orgogliosa di me.

Cibo preferito in assoluto
Carne e frutta.

Colazione, pranzo, merenda o cena?
Brunch
 


IERI - 24 mar 09

Qual è il nome del tuo blog e da dove scrivi?
Il mio blog si chiama "semplicemente Mia" e scrivo da Modena

Da quando blogghi?
Luglio 2006

Quanti post hai scritto finora?
728 con questo

Che programma usi? Blogger? Wordpress? Splinder?
Blogger perchè è quello che mi permette di lavorare liberamente sui codici

Controlli le tue statistiche? Se sì, quanto spesso?
Ogni giorno, per sapere chi mi visita e cosa visita

Quanto spesso posti?
Quando ho bisogno di sfogarmi

Quanto tempo ci metti a scrivere un post?
2 minuti, ma poi ci metto altri 10 minuti a rileggerlo una volta pubblicato e a modificarlo più volte perchè non mi piace :P

Quali termini di ricerca usano per trovarti?
Scrivono il mio nome su google, sono il primo risultato. E poi con immagini gif..

Hai mai guadagnato qualche euro con il tuo blog?
Potrei pensarci, c'è crisi..

Sei mai stato citato su un giornale, una rivista, alla radio o in televisione?
sì sì

Cibo preferito in assoluto
La frutta

Colazione, pranzo, merenda o cena?
Pranzo, è l'unico pasto decente che faccio

IERI L'ALTRO - 14 nov 06

Qual è il nome del tuo blog e da dove scrivi?
il mio blog si chiama Who I Am e scrivo da modena

Da quando blogghi?
da luglio 2006

Quanti post hai scritto finora?
45 con questo direi..

Che programma usi? Blogger? Wordpress? Splinder?
da quando ho scoperto blogger mi sono innamorata, quindi uso lui e solo lui

Controlli le tue statistiche? Se sì, quanto spesso?
più di una volta al giorno :D sono paranoica :P
 

Quanto spesso posti?
quando mi va e quando ho qualcosa da dire.. non dico "quando ho qualcosa di sensato da dire" perchè non è vero :P (vedi questo test- ndM)

Quanto tempo ci metti a scrivere un post?
a volte anche dei giorni.. e poi cmq li ricontrollo all'infinito per essere sicura che sia scritto tutto bene e che rendi l'idea che voglio rendere

Quali termini di ricerca usano per trovarti?
bè.. alcuni con "jessica andrews", altri semplicemente col mio nome... perchè poi mi cercano non lo so..

Hai mai guadagnato qualche euro con il tuo blog?
me l'avevano proposto, ma non mi va più di tanto..

Sei mai stato citato su un giornale, una rivista, alla radio o in televisione?
no :D

Cibo preferito in assoluto
tutto ciò che contiene latte e le banane

Colazione, pranzo, merenda o cena?
merenda :P, soprattutto gli spuntini di metà giornata proposti dal danydj :D

Dì qualcosa a chi ti ha inviato questo test:
kikka, pochi ragazzi dalle tue parti, eh?


http://byfiles.storage.msn.com/y1pfLp9HsN822LFsODqEwGGNUv7xLccuzBrVY7nBuO39WSfE8HUITVo8jQ_1XpogROlYy5gVOMtzi4


Che fine hanno fatto tutti?

Era il 2006 quando, leggendo tutto d'un fiato il blog di un amico, decisi che volevo avere anche io uno spazio per condividere i miei pensieri con gli amici.

Così lo aprii e il primo post (non avendo nulla da dire xD) fu il testo di una canzone.
Mi demoralizzai subito, a che serve un blog per pubblicare testi?
Ma quella canzone fece effetto e poco dopo molti miei amici se la copiarono nei loro blog, dedicandomela.

Decisi di osare di più e di raccontare qualcosa della mia vita.
Avevo paura di dire la mia perchè avevo paura ad affrontare persone sconosciute, ma ho continuato a scrivere.

Poco dopo mi sono fatta la mia cerchia di amicizie.
Ognuno aveva il suo blog, anche su piattaforme diverse, e tutti raccontavamo in modo più o meno pazzo quello che stavamo vivendo.
Finito di scrivere sui nostri blog andavamo a leggere quelli degli amici, a lasciare i nostri commenti, a condividere episodi non raccontati.

Era un bel periodo, erano belle amicizie.

Poi non so cos'è successo, ma piano piano tutti sono spariti nel nulla.
I blog sono stati chiusi o sono rimasti fermi, qualcuno è andato avanti a scrivere ma non come prima.
Anche io ho lasciato il mio blog da parte per dedicarmi ad altri progetti, altre persone.

Dopo qualche tempo sono tornata, ma ormai era tutto diverso.
Nessuno commentava i blog rimasti e chi passava lo faceva solo perchè cercava immagini da google.
Io ho continuato a ricevere commenti, anche se non qui tramite msn o email, ma i blog degli amici rimasti sono diventati vuoti e desolati.
E anche per questo, altri blog sono stati chiusi.

Quindi è arrivato il fenomeno fescion bloggher.
Tutte amiche, tutte unite, tutte che si lovvano su blogspot, facebook e twitter.
Ho visto persone provare ad entrare nella loro cerchia di amicizia, ma solo chi osannava a go go riusciva. Le altre non venivano considerate.

Io mi ritengo fortunata perchè ho amici che non hanno mai provato ad avvicinarsi a quel gruppo e io altrettanto, però mi rattrista vedere come certi blogger piano piano vengano emarginati.

Blogger non è uguale a fescion bloggher.
Blogger è chi ha un blog, chi scrive i suoi pensieri indipendentemente dall'argomento.
Quindi perchè non dovrebbe essere considerato?
Perchè non parla di moda? Perchè non pubblica decine di fotografie personali con abiti diversi? Perchè non sgomita per arrivare sulla bocca di tutti? Perchè non dice la sua con arroganza? Perchè rispetta i pareri di tutti?

Io davvero non capisco.

Si dice spesso che se vuoi degli amici devi essere tu la prima ad esserlo, così ho provato ad inserirmi in un gruppo. Ci conoscevamo già, quindi ho iniziato a commentare come se nulla fosse, a dire la mia.
Peccato che quelle ragazze avessero deciso di perdere la testa per le fescion bloggher quindi, non avendo molto da mostrare in fatto di outfit personali, sono stata (involontariamente?) allontanata.

C'è qualcosa che non va, non trovate?

Non fraintendetemi (per chi non mi conosce), questo post non nasce per elemosinare commenti.
Come ho già detto ne ricevo via msn e via email e sono a posto così.
Ma non mi piace vedere blogger che chiudono perchè non avendo un confronto con i lettori/amici pensano di essere inutili e di non meritare un posto in internet.

Non è così!
Solo voi rimarrete nel tempo, voi che avete la mente aperta e che affrontate più argomenti, voi che scrivete dal cuore e non per piacere alla gente, voi che non siete scesi a compromessi ma che avete continuato a perseverare.

Prima o poi spero di rileggere i blog dei miei amici e di vedere riaprirsi tanti spazi che sono stati chiusi.
Il problema è quando.

http://adria.blogolandia.it/files/2009/07/calimero-ingiustizia.jpg

Rockin'Villas

Sabato 22 gennaio alle 21 nella sala polivalente della polisportiva 4ville, in via Barbolini 7 a Villanova, si svolgerà “Rockin’Villas”. I giovani di Lesignana, Ganaceto e Villanova hanno organizzato un serata live dedicata alle band giovanili del territorio. L’evento, a ingresso libero, è in collaborazione con la Circoscrizione, la polisportiva, le associazioni Insieme per Ganaceto e Arci di Lesignana ed è aperto a tutti i giovani.


“Vogliamo dimostrare che non vanno sui giornali solo i giovani che si macchiano di episodi di microcriminalità – afferma Enrico Veronesi, presidente della Commissione giovani della Circoscrizione 4 – ma anche i ragazzi che decidono di essere protagonisti positivi dei quartieri in cui vivono, mettendo in campo le loro risorse per rinnovare la società civile modenese”. E’ con questo spirito che un nutrito gruppo di giovani della Circoscrizione San Faustino, Saliceta San Giuliano, Madonnina, Quattro Ville, dopo un lungo percorso di conoscenza e analisi delle necessità del territorio, svolto durante gli incontri della Commissione Giovani, si è impegnato in prima persona nell’organizzazione di eventi ludici e musicali aperti a tutta la cittadinanza.

Il primo appuntamento si è svolto nei locali della polisportiva Madonnina dove i giovani dei quartieri Madonnina e San Faustino hanno organizzato un Happy Hour con tornei di biliardino, ping pong, Play Station e giochi da tavola. Poi è stata la volta dei ragazzi di Cittanova e Marzaglia che hanno organizzato “Cittanova RockFest”, un evento musicale a cui hanno partecipato 200 giovani. Infine, sabato 22 gennaio la palla passa a Villanova per un Contest con cinque band dal vivo: Effetti collaterali, Mars 157, Last second chance, The overtakes e Glam cocktail.





Internet è bello perchè...

...puoi trovare le foto del gatto più pigro del mondo.

http://animaltales.info/files/2011/01/37.jpg 

http://animaltales.info/files/2011/01/45.jpg

 http://animaltales.info/files/2011/01/65.jpg

http://animaltales.info/files/2011/01/94.jpg

http://animaltales.info/files/2011/01/122.jpg



...puoi scoprire molte cose sul 20 gennaio.








...puoi trovarti d'accordo con la direttrice di Vogue Italia, Franca Sozzani.





...puoi ammirare le splendide foto di Paolo Nespoli. (Credit: ESA/NASA)


 

 http://farm6.static.flickr.com/5045/5354495548_f966c85262_o.jpg



...o puoi sorridere di lui con lui.

 http://www.shockdom.com/albo/wp-content/uploads/striscia20110119.jpg




...e infine puoi sperare che il 26 febbraio non sia un sabato (e invece lo è).






Wishlist, tra necessità e capriccio

mercoledì 19 gennaio 2011

Fame 2.0

martedì 18 gennaio 2011

Who Knews? Surprising Statues




http://www.farwest.it/FOTOxSITO/2009/09/loc6_450.jpg 
Crazy Horse Memorial

Golden Globes 2011, my best dresses

Come promesso, ecco la mia classifica da profana degli abiti più belli dei Golden Globes!

1° POSTO

Olivia Wilde in Marchesa

Di questo abito è stato detto che è eccessivo, troppo fiabesco... ma a me piace, e tanto!
E' di una semplicità sconvolgente e credo che anche la sua acconciatura sia semplice e perfetta seenza appesantire troppo l'abito.
Voto: 10



2° POSTO

Lea Michele in Oscar de la Renta
Non sono un’amante del rosa sul red carpet (anche se sarebbe un salmone), ma su di lei mi piace.
Mi piacciono le increspature dell’abito.
Voto: 9


3° POSTO

Eva Longoria in Zac Posen

Mi piacciono molto le maniche e il fiocco in vita, anche se la gonna fa un pò Mortisia!
Però nel complesso mi piace, Eva indossa sempre abiti stupendi.
Voto: 8.5




ALTRI FAVORITI

Catherine Zeta-Jones in Monique Lhuillier



 Scarlett Johansson in Elie Saab



Sandra Bullock in Jenny Packham


Anne Hathaway in Giorgio Privé


 

 Jennifer Lopez in Zuhair Murad




MI LASCIANO PERPLESSA

Emma Stone in Calvin Klein

Troppo pesca. Dove finisce l’abito e dove inizia la pelle?
Ma capisco che a qualcuno questo effetto piace...



Christina Aguilera in Zuhair Murad

Troppo fasciata. E poi, cosa  ha fatto in viso?



Megan Fox in Armani Privé

Forse parto prevenuta ma non riesce a piacermi niente di ciò che indossa.
Forse per come lo indossa.



Julianne Moore in Lanvin

Non mi convince la spalla.



Leighton Meester in Burberry



January Jones in Versace

Ok, è il red carpet. Ok, è di Versace.
Ma trovo di cattivo gusto un abito di questo tipo, in qualsiasi occasione venga indossato.



Heidi Klum in Marc Jacob

Perdonatemi, ma mi sembra un copricostume :P



Michelle Williams in Valentino

Come per January Jones, ok è di Valentino.
Ma i fiorellini?

masantapazienzadiunagrafica.

venerdì 14 gennaio 2011
Ricordate il vecchio post "10 modi per far impazzire un grafico"?
Ecco in meno di 24 ore quello che mi è successo:

1. Quando dovete inviare al vostro grafico delle immagini, avrete più successo nel farli impazzire se invece di semplicemente inviare un file JPG, incorporate l'immagine dentro ad un documento Microsoft Office, tipo Word o Powerpoint.
2. Se state usando l'e-mail per inviare immagini, scordate di allegarle almeno una volta ogni tanto, attendendo la risposta del grafico prima di reinviarle.
5. Quando dovete inviare un logo al grafico, per un particolare progetto, assicuratevi di mandarne uno molto molto piccolo. Il tocco di classe, utilizzato dai campioni in questo sport, è quello di consegnare al grafico un oggetto con già stampato il vostro logo, non il file.
9. Quando è il momento di approvare il progetto, prendete il vostro tempo. Non c'è fretta. Prendetevi due giorni. Prendetevene sei. Giusto il necessario perchè la scadenza del progetto si avvicini, e quando siete pronti e ormai mancano poche ore alla scadenza, passate al grafico tutte le correzioni e cambiamenti che il grafico ha il tempo di fare. Assicuratevi che debba lavorare anche di notte, pur di consegnare in tempo.

oh santa me.

http://www.myboite.it/burekeaters/wp-content/uploads/2006/06/angry.gif