Lettera aperta ad un gruppo di [NON] amici

giovedì 23 giugno 2011
Chi è causa del suo mal pianga sé stesso, la malvagità non fu mai felicità, tutti i nodi vengono al pettine...
Tanti modi di dire per indicare uno stesso significato: se fate danni, non lamentatevi delle conseguenze.

"Le conseguenze. Quando ci chiediamo "perché non posso?" sono lì a guardarci negli occhi."

Quindi, cari XYZ, sappiate che non mi sorprende affatto il vostro sms in cui dichiarate lo stato di calamità.
O meglio, mi sorprende perché non mi aspettavo certo che un giorno avreste aperto gli occhi.
Ma tant'è...

Dite che ci sono dei problemi. Ma chi li ha creati questi problemi?
No, perchè io quando ho scoperto che mi parlavate alle spalle ho semplicemente smesso di frequentarvi.
Ho persino chiesto alla mia spia (giuro che non l'ho assoldata io) di smettere di riferirmi i vostri discorsi dato che i giudizi delle persone che non contano niente sono inutili.

Quindi richiedo, chi ha creato questi problemi?
Forse chi non segue le regole, chi organizza incontri per poi mollare tutti e andare a giocare a biliardino, chi fa congetture quando qualcuno non viene (che magari ha i suoi impegni o sta poco bene)?
Quand'è che crescete, ragazzi miei? Perchè davvero, io non mi sento per niente adulta e matura ma quando sto con voi mi sento un mix tra Matusalemme e Einstein.

Cosa avete fatto finora per il bene della comunità?
Intendo oltre ad andare a cena a casa di una di noi, farvi servire e riverire, non considerare la padrona di casa e poi fare feste di compleanno e cene dimenticando, casualmente, di invitare proprio lei.
O oltre a dirmi che non vi importava niente del blog e del profilo Facebook che VOI mi avete chiesto di creare, che non eravate assolutamente interessati a gestirli neanche se vi davo le password e infine che volevate le password ma doveva chiedermelo qualcun altro per conto vostro perchè voi avevate troppa paura di farmi arrabbiare (per cosa poi? bah).
E ancora, cosa avete fatto finora per il bene del gruppo oltre ad essere dispersivi, disorganizzati, disobbedienti per poi rinfacciare a chi lavora bene che prende le cose troppo seriamente?
E oltre a organizzarvi per conto vostro per i mezzi di trasporto, promettendo telefonate a chi doveva venire con voi, non telefonando e poi arrabbiandovi quando questa persona telefona per sapere qualcosa dando a lei tutta la colpa se ancora non è organizzata.

Questo è un gruppo? Questa è unità?
Siate pure uniti, ma senza di me.
Non me l'ha ordinato il dottore di stare con gente che non mi piace. E voi non mi piacete perchè oltre a voi stessi non sapete andare. Non ho il diritto di dire questo? E voi avete il diritto di fare tutto ciò che fate?

La filosofia di vostra "madre" è di vivere e lasciar vivere.
Io vi lascio distruggere il gruppo, voi mi promettete che mi lascerete in pace?

Love&Rockets.

p.s. qualcuno vi ha detto che la vostra rovina è la mia assenza e che dovevate baciarvi i gomiti quando vi aiutavo ad organizzare le varie attività.
non mi sento così importante, ma il mio ego ringrazia chi ha detto ciò.


http://3.bp.blogspot.com/_Zxgdvdk-JGw/TNrEMD4tNdI/AAAAAAAAAg0/eCeYPqvbAwY/s1600/catena-spezzata.jpg

Alaia Shoes

Alaia Shoes

Alaia Shoes (clipped to polyvore.com)

Sono tre i termini che non mi sentirete mai pronunciare a sproposito: cosa, fare e perfetto.
Ma togliete le borchie da queste scarpe e ditemi se non sono perfette. *-*

*sospiro*

watermelon ♥

venerdì 17 giugno 2011
http://www.vipsrl.it/uploads/tx_extendedshop/09051.jpg

delirio

giovedì 16 giugno 2011
Ma avendo il collo bloccato lateralmente, si vede il mondo da una angolazione diversa?
Ma la luna si è nascosta perchè era rossa d'imbarazzo?
A che serve l'ubicazione del post se tanto poi sparisce e non si trova più?

http://i45.tinypic.com/2rokqib.jpg

Carole King - Celine Dion - Shania Twain - Gloria Estefan - You've got a Friend

Catalin Josan - Don't Wanna Miss You

martedì 14 giugno 2011

Wishlist

martedì 7 giugno 2011
WALKY CUP 
http://www.smarzo.lv/image/Boss_Orange_Women_Sienna.jpg

http://www.louisvuitton.com/media/images/Lg/skus/S000M6660K00N0.jpg?amp%3Bbuy=1&langue=it_IT&buy=1&langue=it_IT&buy=1&langue=it_IT&buy=1&langue=it_IT&buy=1&langue=it_IT&buy=1&langue=it_IT&buy=1&langue=it_IT&buy=1&langue=it_IT&buy=1&langue=it_IT&buy=1

Mercato Filatelico - francobolli rari da collezione e investimento

lunedì 6 giugno 2011
Mia mamma ha sempre collezionato i francobolli e un pò ha trasmesso questa passione a me e a mio fratello. Io però ero piccola e l'unica cosa che veramente apprezzavo di queste raccolte erano i colori e i disegni.

Come quando siamo andati a San Marino e ho trovato i francobolli con Paperino e Qui, Quo e Qua. Non sapevo l'anno, non sapevo la ricorrenza ma mi bastava che avessero sfondo giallo e quattro paperini!

Poi non so com'è successo, ma in breve tempo tutti sapevano della mia collezione hanno iniziato a darmi cartoline e buste con i francobolli da staccare. Persino Raina Kabaivanska tramite un amico in comune mi faceva avere i suoi francobolli!

Con il tempo la mia passione è diminuita (se mai c'è stata veramente) e ancora oggi quando ricevo i francobolli ringrazio gentilmente per passare tutto a mia mamma, che invece non ha mai perso il suo entusiasmo.

Tutto questo per dirvi cosa?
Bè, innanzitutto perchè siamo sul mio blog/diario e queste cose non le sapevate.
E poi perchè ho scoperto un sito molto interessante e molto utile per chi, come mia madre, è interessato davvero alla filatelia.

 http://images03.olx.it/ui/4/11/22/1266848094_75680922_6-Gruppi-di-francobolli-italiani-usati-anni-50-Italia.jpg

Il sito si chiama Mercato Filatelico ed è un negozio online di francobolli molto ricercato, infatti vendono solo pezzi rari e con interesse di investimento economico. Trattano materiale filatelico degli Antichi Stati Italiani, del Regno d'Italia, della Repubblica Italiana, delle ex colonie italiane, di Città del Vaticano e di San Marino.
In catalogo però hanno anche francobolli nuovi (non obliterati) e buste/lettere viaggiate per posta e con sopra preziose affrancature filateliche.

E' possibile pagare con PayPal, Postepay e bonifico bancario, mentre per gli importi superiori ai 500 euro è possibile pagare in comode rate. Non male, vero?

Li trovate anche su facebook e ebay.